Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Palazzo Italia di Casablanca intitolato all’Ambasciatore Luca Attanasio

Nel giorno del compleanno dell’Ambasciatore scomparso in un attentato in Congo, è stata svelata la targa in sua memoria e sono stati annunciati i vincitori marocchini delle borse di studio “Luca Attanasio” promosse dalla Fondazione Mama Sofia e offerte dall’Università online eCampus.

Casablanca – Roma, 23 maggio 2023 – Si è svolta oggi la cerimonia di intitolazione all’Ambasciatore Luca Attanasio del Palazzo Italia di Casablanca, sede del Consolato Generale d’Italia nell’importante centro marocchino. Alla cerimonia hanno partecipato in presenza e in collegamento in streaming dalla Farnesina l’Ambasciatore d’Italia in Marocco Amb. Armando Barucco, la Fondatrice e Presidente della Fondazione Mama Sofia Zakia Seddiki Attanasio. Alla cerimonia erano presenti anche il Vice Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri Min. Plen. Carlo Lo Cascio e il Direttore Generale per le Risorse e l’Innovazione del Ministero Amb. Renato Varriale, intervenuti su delega del Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani.

La cerimonia, svoltasi nell’anniversario della nascita dell’Ambasciatore Attanasio, scomparso in un attentato in Congo, ha visto lo svelamento della targa in sua memoria.

Con l’occasione sono stati resi noti i vincitori marocchini delle borse di studio Luca Attanasio a seguito del bando pubblicato, oltre che in Marocco, in altre 11 nazioni: Afghanistan, Albania, Algeria, Etiopia, Libia, Niger, Nigeria, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Somalia, Tunisia. Si tratta di Bilal Msiyed, Hanan Tihitih e Zaid Bejal.

Il progetto Borse di Studio Luca Attanasio è nato dalla volontà di Zakia Seddiki Attanasio, fondatrice e presidente della Fondazione Mama Sofia, di ricordare l’Ambasciatore italiano Luca Attanasio e ha l’obiettivo di favorire iniziative di formazione superiore e, al contempo, di promozione della lingua e del sistema di studi italiani.

Il progetto gode del patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero dell’Istruzione e del Merito e del Ministero della Ricerca e Università e prevede l’assegnazione di 43 borse di studio e di altrettanti corsi di italiano per il conseguimento della certificazione linguistica B2 offerti dall’Università online eCampus. È infatti intervenuto nell’occasione il Direttore Generale dell’Università eCampus, Alfonso Lovito.

L’iniziativa è inoltre sostenuta da ANPIT, Associazione Nazionale Per l’Industria e il Terziario – nata per sostenere lo sviluppo delle imprese e dell’occupazione e da Vexavit – l’azienda svizzera e con sede in Italia, specializzata in sistemi di sensoristica per la telemedicina, per i trasporti, per le infrastrutture strategiche e per il benessere delle persone.