Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Aggiornamenti sui collegamenti Marocco-Italia

Si informa che le Autorità marocchine hanno disposto che, nonostante lo spazio aereo nazionale resti ancora formalmente chiuso, saranno autorizzati voli commerciali da/per il Marocco a partire dal 15 giugno 2021 mediante autorizzazioni eccezionali accordate ad alcune compagnie aeree.
Tale decisione verrà periodicamente rivista dal Governo marocchino sulla base dell’evoluzione del quadro epidemiologico a livello nazionale ed internazionale.

INGRESSO IN MAROCCO
In questo contesto, il Marocco ha proceduto alla classificazione dei singoli Paesi in due liste (A e B). Al riguardo, si raccomanda di consultare regolarmente i media locali ed i siti ufficiali dei Ministeri marocchini (Esteri, Salute, Turismo) o dell’ONDA per tutti gli aggiornamenti sulle due liste.
Così, i passeggeri in provenienza dai Paesi inclusi nella lista A, tra i quali ad oggi figura anche l’Italia – che siano cittadini italiani, marocchini o stranieri, sia residenti in Italia sia residenti in Marocco – possono avere accesso al territorio marocchino se hanno un certificato di vaccinazione e/o un risultato negativo del test PCR almeno 48 ore dalla data di entrata nel territorio nazionale. Non è più prevista la quarantena all’arrivo in Marocco.
Ai connazionali non residenti in Italia, che vogliano recarsi in Marocco, si suggerisce di contattare le Ambasciate o i Consolati del Marocco nei rispettivi paesi di residenza per le informazioni sulle misure previste in Marocco per gli arrivi da tali paesi.
Si raccomanda la consultazione dell’approfondimento da parte del Ministero degli Esteri marocchino.

INGRESSO IN ITALIA
Nonostante le misure adottate dalle Autorità marocchine in merito ai voli da/per il Marocco e alla possibilità di voli commerciali verso l’Italia, si ricorda ai connazionali qui residenti che desiderano recarsi in Italia che il Marocco resta incluso nell’ “elenco E”, come da ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Pertanto, in merito alle misure previste sul territorio italiano in caso di arrivi da Paesi dell’“elenco E” si suggerisce di fare riferimento all’approfondimento della Farnesina e al focus del Consolato Generale d’Italia a Casablanca.