Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

COVID-19. PROSSIMI VOLI COMMERCIALI DI RIENTRO IN ITALIA.

Al fine di rispondere all’esigenza dei cittadini italiani e dei cittadini marocchini residenti in Italia, in particolare di quanti hanno visto cancellati i propri voli di ritorno in Italia, l’Ambasciata ed il Consolato Generale a Casablanca, d’intesa con le Autorità marocchine, hanno chiesto alle compagnie aeree di valutare la possibilità di effettuare voli speciali commerciali diretti tra il Marocco e l’Italia.

Al riguardo si comunica che, dopo i voli commerciali speciali del 21 e 27 aprile e del 12 e 21 maggio (già esaurito), e i tre voli agricoli speciali, è stato previsto un ulteriore volo commerciale speciale per martedi’ 18 maggio, che sarà aperto una volta ricevuta l’autorizzazione da parte delle autorità marocchine. I biglietti, prioritariamente riservati ai cittadini italiani e ai cittadini marocchini residenti in Italia, saranno acquistabili liberamente e direttamente (senza l’intervento dell’Ambasciata e del Consolato) sul sito internet della compagnia NEOS (www.neosair.it)

Ove ne fosse ravvisata la necessità, ulteriori voli potranno essere prossimamente organizzati previa autorizzazione del Governo marocchino. Maggiori informazioni circa le date saranno comunicate tempestivamente. In tal senso, si prega di non telefonare o scrivere all’Ambasciata e al Consolato Generale a Casablanca ma di monitorare i siti web delle Sedi, dove le informazioni verranno prontamente pubblicate non appena disponibili.

Ai cittadini italiani in Marocco, i cui titoli di soggiorno (visto o permesso di soggiorno marocchini) sono scaduti, si ricorda la necessità di regolarizzare la propria posizione con la Prefettura marocchina competente territorialmente, per evitare di essere fermati dalla polizia aeroportuale marocchina al momento dell’imbarco.

Ai cittadini marocchini residenti in Italia, si ricorda che è stata disposta un’ulteriore proroga fino al 31 luglio 2021 della validità dei permessi di soggiorno in scadenza/scaduti a partire dal 31 gennaio 2020. Solo per i titolari di tali permessi di soggiorno non sarà necessario munirsi di visto di reingresso.

I passeggeri a bordo devono indossare le mascherine chirurgiche.

A tutti coloro che rientrano in Italia dal Marocco si segnala che, in seguito all’adozione il 16 aprile dell’ordinanza del Ministero della Salute italiano, in vigore a partire dal 18 aprile, sono stati disposti, tra l’altro:

  • L’obbligo, a partire dal 22 aprile, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale da Stati o territori rientranti negli elenchi C, D ed E (tra cui il Marocco) dell’allegato 20 del DPCM 2 marzo 2021, di sottoporsi a tampone molecolare nelle 48 ore precedenti all’ingresso;
  • L’obbligo, a partire dal 18 aprile, per chi faccia ingresso in territorio nazionale dai Paesi di cui agli elenchi D ed E (tra cui il Marocco) dell’allegato 20, di osservare un periodo di quarantena domiciliare di 10 giorni, e di sottoporsi a tampone molecolare al termine di tale periodo;
  • L’obbligo, per chi faccia ingresso nel territorio nazionale dai Paesi di cui agli elenchi B, C, D ed E (tra cui il Marocco) dell’allegato 20, di compilare un modulo di localizzazione in formato digitale, sulla base delle indicazioni di apposita circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero della Salute.

Per ulteriori informazioni sulle misure sanitarie in Italia e sulle autochiarazioni da compilare, si invita a consultare il focus della Farnesina.